Articoli

Progetto “Vele Spiegate all’Autismo”

Vele spiegate all’autismo è il nome di un progetto che vede coinvolte due importanti strutture: l’Associazione Il Filo dalla Torre ONLUS (IFdT) che da anni è specializzata in Educazione, Autismo e Disabilità e l’Associazione Volontari Mare Aperto (VMA) che si occupa di Vela solidale e nautica sostenibile; i protagonisti sono quindi due: la vela e l’autismo.

Leggi tutto...

Indagine esplorativa sulla qualità della vita di famiglie con un figlio autistico

L’articolo presenta i risultati di una ricerca, che esplora i possibili effetti, in un gruppo di genitori con figli autistici, di un intervento terapeutico, che prevede una presa in carico globale della famiglia. Gli effetti sono valutati in termini di soddisfazione percepita dai soggetti in diverse sfere della propria vita familiare e sociale.

Leggi tutto...

L’intervento integrato nell'autismo secondo l'approccio P.E.I.A.D.: uno studio longitudinale su due gemelli autistici

L’articolo presenta i risultati di uno studio longitudinale, realizzato nell’arco di 7 anni, dal 1999 al 2006, su due gemelli omozigoti, con una diagnosi di autismo infantile. I bambini coinvolti nello studio sono stati seguiti secondo l’approccio P.E.I.A.D., un modello di intervento globale, che, non solo tiene conto di tutte le aree di difficoltà del bambino, ma coinvolge tutti i sistemi di riferimento a cui il bambino autistico appartiene, ed in particolare la scuola e la famiglia.

Leggi tutto...

L’intervento precoce nell'autismo: interazione tra T.E.A.C.C.H. e contenimento emotivo. Uno studio su caso singolo

L’articolo presenta i risultati di uno studio sull’intervento precoce, realizzato su un bambino di 3 anni e 9 mesi, con una diagnosi di autismo infantile. Il bambino coinvolto nello studio su caso singolo è stato seguito secondo l’approccio P.E.I.A.D., un modello di intervento globale, che integra l’approccio cognitivo comportamentale e, in particolare, il metodo TEACCH,

Leggi tutto...

La comunicazione e i comportamenti non comprensibili nei bambini autistici

La parola Comunicare deriva dal latino communis, che significa Comune. Da questo è chiaro come l'atto del comunicare rappresenta qualcosa che "mette in comune", "che collega", "che rende comune e condivide". L'etimologia del termine è ancora più chiara, se si pensa che l'atto del comunicare lega sempre almeno due parti, due persone, due interlocutori, non essendo contemplata nel singolo rapporto con se stessi, ma solo nella relazione con l'altro. Dunque, comunicazione e relazione non vanno mai l'una senza l'altra, ma continuamente si accompagnano.

Leggi tutto...

Il P.E.I.A.D. (Progetto Evolutivo Integrato Autismo e Disabilità): un approccio di crescita.

L'articolo illustra il P.E.I.A.D. (Progetto Evolutivo Integrato Autismo e Disabilità), un approccio volto alla crescita ed all'evoluzione della persona con autismo o altra disabilità psichica, alla sua famiglia e di tutti i contesti che la circondano.
Sono esplicitati i principi base che lo sottendono, la visione dell'autismo, la metodologia, il protocollo di valutazione e d'intervento.

Scarica l'articolo in pdf

Il Filo dal Canestro

Quando amore, professionalità ed esperienza nel campo dell’autismo incontrano il basket, nasce il Progetto Il Filo dal Canestro.

Per saperne di più ...

Utilizzando questo sito, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua