Progetto Versus, Ostia Levante, Legge 285/97

Il Progetto Versus, finanziato dalla Legge 285, viene realizzato nel X° Municipio di Roma Capitale, nel quadrante di Ostia Levante-Infernetto, in partnership con la Cooperativa “Assistenza e Territorio” e l’Associazione “L’Allegra Banderuola”.

I destinatari finali del Progetto Versus sono:
• I bambini e le bambine, compresi nella fascia di età dai 6 agli 11 anni.
• I pre – adolescenti, compresi nella fascia di età dagli 11 ai 14 anni
• Gli adolescenti ed i giovani, dai 14 anni in su
• Gli insegnanti ed agenti educativi presenti nel territorio di Ostia
• I genitori e le famiglie
• Le scuole del territorio e le insegnanti
• La comunità locale.

Gli obiettivi più generali del Progetto Versus sono:
• Promuovere le risorse della comunità locale, l'attivazione dei minori, dei cittadini e delle risorse della comunità locale.
• Favorire l'espressività, la creatività, la relazione fra pari dei minori.
• Promuovere il riconoscimento delle differenze ed il dialogo interculturale, intergenerazionale e fra i generi.
• Favorire la continuità, l'inclusione educativa e formativa.
• Favorire una genitorialità attenta e consapevole.
• Strutturazione di nuovi spazi per l’espressione e l’aggregazione dei minori.
• Sviluppo di confronti e sinergie con le organizzazioni locali e non
• Valorizzazione dei diversi contesti locali.
• Incremento della consapevolezza e conoscenza del territorio di appartenenza e delle sue risorse.
• Conoscenza e riconoscimento delle reciproche culture di appartenenza.
• Ampliamento delle capacità dei minori a riconoscere ed esprimere le proprie emozioni.
• Facilitazione della comunicazione fra pari.
• Valorizzazione delle competenze individuali degli alunni
• Supporto in presenza di difficoltà di inserimento scolastico
• Aumento del successo formativo
• Supporto al ruolo educativo degli insegnanti
• Conoscenza delle famiglie del territorio per individuare il loro bisogno sociale/relazionale
• Presa in carico delle problematiche rilevate, attraverso percorsi di counselling
• Sostegno al ruolo educativo genitoriale.

Le attività previste dal progetto riguardano diverse aree, come:
• Attività di mappatura e di integrazione tra servizi, istituzioni e rete territoriale: le attività nell’ambito di questa area hanno la finalità di coinvolgere i destinatari del progetto, alla loro attivazione ed alla loro connessione con tutte le risorse della comunità locale.
• Attività extrascolastiche di motivazione allo studio: le attività nell’ambito di questa area hanno un duplice obiettivo, da un lato sostenere i percorsi di apprendimento, dall’altro, proporre attività studiate al fine di attivare il desiderio di conoscere e imparare, proponendo stimoli vicini alle esigenze dei ragazzi.
• Laboratori ludico sportivi, artistici, interculturali: i laboratori previsti all’interno di questa area hanno come obiettivo generale la promozione del benessere e la prevenzione del disagio attraverso la scoperta e la conoscenza di sé, degli altri e del mondo. I laboratori riguardano le seguenti aree: l’area ambientale-sportiva (attività di vela e di equitazione), area artistica-culturale.
• Attività di Orientamento scolastico: le attività previste in quest’area sono il counselling orientativo e laboratori esperienziali, con l’obiettivo di realizzare una rete integrata per l’orientamento con al centro “La Città dei Mestieri” di Ostia, la realizzazione di attività laboratoriali/esperienziali, l’attivazione di spazi e punti di riferimento per l’ascolto attivo, l’autovalutazione, la definizione di scelte e di progettualità per il futuro inserimento scolastico.
• Counselling per famiglie, minori, insegnanti: le attività di counselling psicologico sono rivolte a famiglie, minori, insegnanti e vengono svolte prevalentemente in ambito scolastico, cioè presso i locali messi a disposizione dalle scuole del quadrante di Ostia Levante Infernetto: l’Istituto comprensivo di Viale Vega, l’Istituto comprensivo di Via Cilea, l’Istituto comprensivo Mozart.
• Attività di prevenzione: le attività di prevenzione mirano a contribuire a creare un clima sociale di tolleranza, apertura e rispetto verso atteggiamenti e valori differenti e prevenire comportamenti “pericolosi” nell’ambito dell’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione. Infatti, le attività di prevenzione riguardano le aree della Crossmedialità e new addiction e percorsi di sensibilizzazione al cyber bullismo e al sexting.
• Attività di socializzazione dei preadolescenti e degli adolescenti: nell’ambito di questa azione le attività previste riguardano l’implementazione di laboratori nell’area musicale e teatrale.

 

.

Il Filo dal Canestro

Quando amore, professionalità ed esperienza nel campo dell’autismo incontrano il basket, nasce il Progetto Il Filo dal Canestro.

Per saperne di più ...

Utilizzando questo sito, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua