Progetto Versus, Ostia Levante, Legge 285/97

Il Progetto Versus, finanziato dalla Legge 285, viene realizzato nel X° Municipio di Roma Capitale, nel quadrante di Ostia Levante-Infernetto, in partnership con la Cooperativa “Assistenza e Territorio” e l’Associazione “L’Allegra Banderuola”.

I destinatari finali del Progetto Versus sono:
• I bambini e le bambine, compresi nella fascia di età dai 6 agli 11 anni.
• I pre – adolescenti, compresi nella fascia di età dagli 11 ai 14 anni
• Gli adolescenti ed i giovani, dai 14 anni in su
• Gli insegnanti ed agenti educativi presenti nel territorio di Ostia
• I genitori e le famiglie
• Le scuole del territorio e le insegnanti
• La comunità locale.

Gli obiettivi più generali del Progetto Versus sono:
• Promuovere le risorse della comunità locale, l'attivazione dei minori, dei cittadini e delle risorse della comunità locale.
• Favorire l'espressività, la creatività, la relazione fra pari dei minori.
• Promuovere il riconoscimento delle differenze ed il dialogo interculturale, intergenerazionale e fra i generi.
• Favorire la continuità, l'inclusione educativa e formativa.
• Favorire una genitorialità attenta e consapevole.
• Strutturazione di nuovi spazi per l’espressione e l’aggregazione dei minori.
• Sviluppo di confronti e sinergie con le organizzazioni locali e non
• Valorizzazione dei diversi contesti locali.
• Incremento della consapevolezza e conoscenza del territorio di appartenenza e delle sue risorse.
• Conoscenza e riconoscimento delle reciproche culture di appartenenza.
• Ampliamento delle capacità dei minori a riconoscere ed esprimere le proprie emozioni.
• Facilitazione della comunicazione fra pari.
• Valorizzazione delle competenze individuali degli alunni
• Supporto in presenza di difficoltà di inserimento scolastico
• Aumento del successo formativo
• Supporto al ruolo educativo degli insegnanti
• Conoscenza delle famiglie del territorio per individuare il loro bisogno sociale/relazionale
• Presa in carico delle problematiche rilevate, attraverso percorsi di counselling
• Sostegno al ruolo educativo genitoriale.

Le attività previste dal progetto riguardano diverse aree, come:
• Attività di mappatura e di integrazione tra servizi, istituzioni e rete territoriale: le attività nell’ambito di questa area hanno la finalità di coinvolgere i destinatari del progetto, alla loro attivazione ed alla loro connessione con tutte le risorse della comunità locale.
• Attività extrascolastiche di motivazione allo studio: le attività nell’ambito di questa area hanno un duplice obiettivo, da un lato sostenere i percorsi di apprendimento, dall’altro, proporre attività studiate al fine di attivare il desiderio di conoscere e imparare, proponendo stimoli vicini alle esigenze dei ragazzi.
• Laboratori ludico sportivi, artistici, interculturali: i laboratori previsti all’interno di questa area hanno come obiettivo generale la promozione del benessere e la prevenzione del disagio attraverso la scoperta e la conoscenza di sé, degli altri e del mondo. I laboratori riguardano le seguenti aree: l’area ambientale-sportiva (attività di vela e di equitazione), area artistica-culturale.
• Attività di Orientamento scolastico: le attività previste in quest’area sono il counselling orientativo e laboratori esperienziali, con l’obiettivo di realizzare una rete integrata per l’orientamento con al centro “La Città dei Mestieri” di Ostia, la realizzazione di attività laboratoriali/esperienziali, l’attivazione di spazi e punti di riferimento per l’ascolto attivo, l’autovalutazione, la definizione di scelte e di progettualità per il futuro inserimento scolastico.
• Counselling per famiglie, minori, insegnanti: le attività di counselling psicologico sono rivolte a famiglie, minori, insegnanti e vengono svolte prevalentemente in ambito scolastico, cioè presso i locali messi a disposizione dalle scuole del quadrante di Ostia Levante Infernetto: l’Istituto comprensivo di Viale Vega, l’Istituto comprensivo di Via Cilea, l’Istituto comprensivo Mozart.
• Attività di prevenzione: le attività di prevenzione mirano a contribuire a creare un clima sociale di tolleranza, apertura e rispetto verso atteggiamenti e valori differenti e prevenire comportamenti “pericolosi” nell’ambito dell’utilizzo delle nuove tecnologie di comunicazione. Infatti, le attività di prevenzione riguardano le aree della Crossmedialità e new addiction e percorsi di sensibilizzazione al cyber bullismo e al sexting.
• Attività di socializzazione dei preadolescenti e degli adolescenti: nell’ambito di questa azione le attività previste riguardano l’implementazione di laboratori nell’area musicale e teatrale.

 

.

Utilizzando questo sito, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua