Casa per le Autonomie di Gennaio: terzo appuntamento dell’anno

Il progetto Casa per le Autonomie è ripartito e siamo pronti per il prossimo appuntamento del 19 Gennaio 2020.

 

Si trascorrerà una giornata in allegria insieme sia esternamente con delle passeggiate lungo i percorsi che vanno verso i laghetti di Trigoria e attraverso un paesaggio bucolico dove la natura e gli animali sono presenti costantemente lungo il percorso.

Ci saranno momenti di convivialità dove cucineremo insieme e passeremo momenti liberi tra relax e condivisione.

Riporto una citazione tratta da un libro scritto da un ragazzo autistico che fa tanto riflettere sul tema della Fede, tema che ci accompagnerà durante la giornata del 19 (ogni incontro ha un tema sul quale osserviamo noi stessi e i ragazzi):

A mio avviso, ogni essere umano conduce un suo personalissimo percorso di vita, unico e irripetibile come ciascuno di noi. In questo cammino ognuno è portato a interrogarsi sul significato ultimo della propria nascita, della propria vita e della propria morte, sperimentando l’impossibilità della scienza di dare risposte esaustive, perché la scienza si occupa di ciò che è fenomenologico e quindi, in ultima istanza, della materia e delle sue trasformazioni. Le domande ultime della vita umana vanno oltre tale dimensione e solo il cuore può aiutarci nel tentativo di sondarne almeno un po’ i profondi abissi”. (Tratto da Federico De Rosa, "Quello che non ho mai detto”).

Calando questa frase sui ragazzi e sul lavoro che come operatori svolgiamo con loro, si apre proprio il Cuore, che permette di entrare nel rapporto con loro e tra noi, così come a sviluppare la Fede in ciò che non vediamo, ma che sappiamo dentro il nostro Cuore possibile. I piccoli passi che i ragazzi compiono permettono di vedere come sia possibile crescere insieme dandosi reciprocamente e come ciò che oggi non riteniamo possibile domani si realizza.