Autismo e Montagna: la prima esperienza dell'anno

Domenica 2 Ottobre è prevista la prima delle tre uscite dell’anno, del Progetto di Autismo e Montagna. L’esperienza si realizzerà in un luogo già conosciuto lo scorso anno e molto apprezzato, ovvero i Laghetti di Percile, in un ambiente naturale estremamente verde ed armonico.

Dei Laghetti, il Marraone e il Fraturno che hanno origine carsica, uno è coperto dalla folta vegetazione, mentre il secondo è ben aperto e visibile.
I Laghetti saranno raggiungibili attraverso un percorso dolce ed agevole, che offrirà una ricca passeggiata in natura.
L’esperienza di Autismo e Montagna, inizierà la mattina alle 08.30 presso la fermata della Metropolitana di Monti Tiburtini, e si concluderà poi nel pomeriggio, nello stesso luogo alle ore 16.30, dove rincontreremo le famiglie dei ragazzi.
Il gruppo dei partecipanti sarà composto da tre dei nostri ragazzi più grandi e da una fanciulla, dallo staff di operatori e volontari dell’Associazione, e da un Responsabile Tecnico per la guida in montagna.
Il Gruppo raggiungerà i Laghetti di Percile viaggiando in due macchine private, realizzando un viaggio breve in autostrada, e terminando percorrendo un tratto nelle strade provinciali.
Il percorso per raggiungere i Laghetti è per lo più semplice, e non si rilevano particolari difficoltà, tanto che non presenta dislivelli particolari. Quella che faremo sarà dunque una escursione facile ed agevole per il gruppo dei ragazzi.
L’esperienza si realizzerà in un luogo altamente rigenerante, in termini di bellezza, ordine ed armonia.
L’obiettivo, come in ogni nostra attività, è quello di favorire le autonomie dei singoli ragazzi, oltre che lo scambio, la socializzazione ed il sostegno tra di loro.
L’esperienza prevede di percorrerà il sentiero, fino ad arrivare presso il laghetto maggiore, dove si realizzerà la pausa ed il pranzo, per poi fare ritorno alle macchine e tornare verso Roma.

 

Utilizzando questo sito, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua