Secondo Incontro della Casa per le Autonomie

Il 20 Marzo 2016 con Gioia ci sarà il secondo incontro del progetto Casa per le Autonomie.
Il progetto intende perseguire soprattutto obiettivi che riguardino la stimolazione e l’insegnamento delle abilità di autonomia dei partecipanti al progetto.

Nell’insegnamento delle abilità di autonomia (come per tutti gli altri tipi di apprendimento) è importante l’individuazione degli obiettivi e di strategie per raggiungerli. Per questo motivo, durante gli incontri verrà applicata l’analisi e la scomposizione del singolo compito, l’osservazione sistematica, la valutazione continua, adattamento e strutturazione dell’ambiente, l’individuazione di aiuti necessari, le giuste tecniche d’insegnamento e la generalizzazione delle acquisizioni.
Nell’insegnamento delle autonomie verranno utilizzati alcuni strumenti di facilitazione degli apprendimenti, come le sequenze visive e il video-modeling.
Gli ambiti che verranno stimolati nel settore delle autonomie personali saranno:
• Autonomie: mangiare da soli - preparazione di pasti e riordino - attività domestiche varie, come la cura, ordino e manutenzione degli ambienti di casa.
• Gestione del tempo libero: guardare la tv, leggere giornali, utilizzare giochi da tavolo.
• Attività occupazionali: attività di manutenzione della casa e attività di giardinaggio.

Inoltre, i tempi della giornata saranno scanditi con chiarezza e definizione, in modo da offrire ai partecipanti riferimento cognitivi e temporali chiari, per l’apprendimento delle autonomie, in vista del loro inserimento in contesti lontani dalla famiglia, come una casa famiglia.
Non mancheranno momenti di scambi all’insegna della Gioia e della Reciprocità. 

Utilizzando questo sito, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua