Esperienze di Integrazione: nuove opportunità di crescita

Con il termine integrazione ci riferiamo qui alla creazione di sessioni di allenamento in cui i giocatori affetti da autismo e disagio psichico compiono esercizi con giocatori normodotati o con diverse disabilità.
Il basket è uno sport che unisce, mette in relazione, crea occasioni di contatto e stimola a nuove conoscenze. Per questo motivo, può rappresentare una preziosa opportunità di integrare persone diversamente abili e persone normodotate.
Attraverso la palla i bambini possono scambiare, elevarsi, evolvere e guardare verso l’alto.

Le esperienze di integrazione offrono un’opportunità di crescita non solo per i giovani disabili, ma anche per gli atleti normodotati, che possono vivere una parte della propria crescita da sportivi, a contatto con un universo troppo spesso ignorato e sconosciuto.
Con la scelta di creare esperienze di integrazione, si va incontro all’esigenza più profonda di ogni ragazzo in difficoltà, di avere occasione di giocare con un coetaneo.
Ciò che colpisce è il benessere che provano gli atleti normodotati a lavorare insieme ai disabili.
L’apertura dei giovani normodotati verso i compagni in difficoltà parla del bisogno che i giovani hanno di offrirsi agli altri.
In effetti, per un giocatore di basket (normo–dotato), l’aprirsi ad esperienze di contatto con la disabilità, significa sviluppare qualità, come l’empatia e l’accettazione, che sostengono a giocare in una squadra, in generale.
Nel corso dell’anno 2014-2015, i ragazzi che partecipano al progetto hanno avuto la possibilità di allenarsi con atlete normodotate della squadra di basket femminile dell’Associazione Sportiva Msc BkB – Academy e con altri atleti con disabilità dell’Associazione Sportiva Forza 4.
Le esperienze sono state, come sempre, arricchenti per tutti gli attori coinvolti.
Nel corso degli anni di svolgimento del progetto abbiamo osservato gli effetti delle esperienze di integrazione sui soggetti disabili.
In particolare, in una ricerca di qualche anno fa, abbiamo registrato alcuni dati qualitativi, che presentiamo di seguito.

Utilizzando questo sito, l’utente accetta le politiche relative ai cookie.
Continua